Bambini al mare: 10 consigli per proteggerli e farli divertire

Attività e consigli Lascia un Commento

I bambini al mare sono un vero spasso. Con la loro gioia riescono a coinvolgere tutti, facendo diventare anche una calda giornata estiva un momento di relax e divertimento unico nel suo genere. Tra un bagno e l'altro però i vostri bambini potrebbero "accusare il colpo" a causa del troppo caldo, rischiando così di passare il resto della giornata senza potersi muovere da sotto l'ombrellone. Cosa fare allora per proteggerli nelle calde giornate estive al mare? Per difendere i vostri piccoli dal troppo sole, dal caldo o semplicemente dalla noia che li assale puntualmente durante l'attesa delle fatidiche "2 ore dopo mangiato" prima di potersi tuffare di nuovo in acqua, ecco 10 consigli che potrebbero fare al caso vostro.

1 - Mettere la crema solare

bambini crema solareInutile dirlo, la crema solare deve essere sempre messa. Per i più piccoli è consigliabile optare per protezioni molto alte (in genere si parla di +50) e resistenti all'acqua. Tuttavia, per evitare spiacevoli inconvenienti, è sempre consigliato applicarla nuovamente dopo aver fatto il bagno, almeno sulle zone più esposte al sole. Inoltre, per quanto riguarda la prima applicazione, ricordatevi di mettere la crema almeno una mezz'ora prima dell'esposizione al sole, in modo tale che sia completamente assorbita.

2 - Portare ed indossare il costume

bambini costume spiaggiaPer quanto possa essere fastidioso per molti bambini, è sempre opportuno essere adeguatamente vestiti, anche se si tratta di un costume da bagno. Sulla spiaggia infatti spesso passeggiano animali, per non parlare della cenere delle sigarette e di cose non proprio pulite che non riusciamo a vedere. Per questo è sempre meglio far indossare ai vostri bambini il costume da bagno, cosa che potrebbe evitare delle fastidiose infezioni nate spesso dal contatto tra la sabbia e le parti più delicate (ed intime) del corpo.

3 - Proteggerli con una maglietta ed indossare le scarpette di gomma

bambini magliettaSembra scontato, ma certe volte l'ovvio è la migliore soluzione. Se proprio i vostri bambini non riescono a stare sotto l'ombrellone nelle ore più calde, potete proteggeteli dai raggi del sole con una maglietta che avrete precedentemente bagnato e strizzato. In questo modo rimarranno freschi e la loro temperatura corporea non risentirà del caldo.
Le scarpette di gomma sono un altro must per i vostri piccoli. Queste scarpette, disponibili in ogni taglia e fantasia, possono essere utile nei casi più diversi: da una spiaggia di ciottoli su cui è difficile camminare fino ad un'acqua non proprio cristallina dove è complicato vedere dove si mettono i piedi. I modelli più "coprenti" inoltre sono ottimi anche in caso di sabbia troppo calda. Così i vostri bambini potranno scorrazzare liberamente senza scottarsi.

4 - Dopo aver mangiato aspettare qualche ora prima di farsi il bagno

bambini aspettare dopo pranzoEvitate di far bagnare i vostri bambini dopo aver mangiato. Sfatiamo subito un mito: le tre ore sono un po' una leggenda metropolitana, dal momento che ogni cibo ha un tempo di digestione diverso. Cercate di portare dei cibi leggeri e facili da digerire se avete intenzione di passare una giornata in spiaggia: un panino con prosciutto cotto o crudo ed un po' di frutta è l'ideale. Ai gelati ed al latte è preferibile un ghiacciolo, decisamente più facile da digerire. Inoltre è importante portare molta acqua da bere in modo tale da far rimanere idratati i vostri bambini. In ogni caso i vostri bambini potranno anche bagnarsi dopo un'oretta, magari fin solo alle gambe per rinfrescarsi, evitando così il contatto dell'acqua con lo stomaco.

5 - Non esporsi al sole nelle ore più calde

raggi solari bambiniNon esporsi al sole durante le ore più calde dovrebbe essere scontato sia per i più piccoli sia per gli adulti. I raggi del sole infatti, anche se apportano diversi benefici al corpo, possono essere anche molto dannosi. Per questo è meglio proteggere i vostri bambini durante le ore più calde e non farli stare sotto il sole. Se non vi è possibile tornare a casa dall 11 alle 15 del pomeriggio, munitevi di ombrelloni e cappellini e molta crema solare, in modo tale da ridurre al minimo la pericolosità dei raggi solari.

6 - Portare dei giochi e giocare con la sabbia

giochi bambini spiaggiaPortate sempre qualche giocattolo con voi, in modo tale da far giocare i vostri bambini quando non possono stare sotto il sole o quando sono costretti ad aspettare prima di poter fare nuovamente il bagno dopo mangiato. Per tenere impegnati i più piccoli basta poco, anche uno yo-yo andrà benissimo.
Se i vostri bambini sono in età "scolastica" la spiaggia può trasformarsi in una gigantesca lavagna per ripassare ed imparare. Potrete farli giocare ripassando le tabelline, disegnando figure geometriche e tutto quello che vi passa per la testa. E' un ottimo modo per impiegare tempo ed inoltre è anche educativo.

7 - Passeggiare sul bagnasciuga

passeggiare sul banasciugaFar passeggiare sul bagnasciuga i vostri bambini è una delle cose più salutari per loro. La sabbia, leggermente umida, infatti è ottima per permettere al piede di "riposarsi" dalle scarpe che si indossano tutti i giorni ed inoltre aiuta anche l'arco plantare. Inoltre sarà un ottimo modo per far fare un po' di movimento fisico controllato ai vostri piccoli.

8 - Cercare le conchiglie

cercare conchiglie bambini spiaggiaCercare le conchiglie è sempre stato uno dei passatempi preferiti da chi si annoia in spiaggia. Con i vostri bambini potrebbe diventare una sorta di caccia al tesoro, ed è un ottimo metodo se avete bambini che preferiscono giocare con il tablet o il pc invece che giocare all'aria aperta. In più è a costo zero e può diventare la base per tanti altri piccoli giochi. Chi non ha mai realizzato un mosaico con le conchiglie?

9 - Giocare con le bocce

bocceGiocare con le bocce è più divertente di quanto si possa pensare. Non servono particolari regole per poterci giocare a livello amatoriale, inoltre, al contrario di molti altri giochi, i vostri bambini non rischieranno di mandare la palla addosso ad altre persone (cosa che capita abbastanza spesso quando si gioca a calcio, racchettoni o beach volley).

10 - Giocare con l'acqua

giocare con l acquaUn gioco molto divertente per i più piccoli è anche rimanere in piedi sul bagnasciuga ed aspettare di far sprofondare leggermente nella sabbia i piedi. Poi le onde faranno il resto. Cercare di rimanere in equilibrio è la chiave per riuscire a "vincere" in questo gioco. E' particolarmente indicato se avete bambini che non sono ancora a proprio agio con l'acqua del mare e volete farli abituare al leggero movimento delle onde. Inoltre si tratta di un'attività molto salutare per la circolazione.

Lascia un Commento

Logo
  • Indirizzo: Viale Mediterraneo (ex Via Uno), 233 Contrada Triscina di Selinunte 91022 - Castelvetrano (TP)
  • Tel (centralino) +39 092484082
  • Tel +39 3208716318
  • Fax +39 092486136